CON TE STO – La ricerca archeologica: un lavoro di squadra.

CON TE STO - La ricerca archeologica: un lavoro di squadra.

SABATO 13 GENNAIO:

“CON TE STO

La ricerca archeologica: un lavoro di squadra

ore 10.30  - fascia d’età 6/10 anni

Nell’area ludico-didattica di Sottosopra, “piccoli e grandi” verranno coinvolti, insieme, nella ricostruzione di un contesto archeologico.
Attraverso l’analisi attenta di alcuni reperti scopriranno che la ricerca archeologica è un importante lavoro di squadra, dove ognuno, con le proprie conoscenze specifiche, fornisce il suo prezioso contributo per ricostruire piccole e grandi storie.

Al termine del laboratorio, genitori e bambini visiteranno insieme l’area archeologica situata sotto il Nuovo Mercato di Testaccio

Dove: Nuovo Mercato Testaccio, I piano – Via Lorenzo Ghiberti n. 19 – 00186 Roma

Informazioni:

• Durata visita e laboratorio: 1 ora e 30 minuti. E’ previsto l’accesso all’area archeologica per i bambini e i loro accompagnatori.

• Partecipanti per visita/laboratorio: minimo 8 bambini, massimo 20 bambini con la presenza, durante il laboratorio, di un solo adulto a prenotazione.

• Contributo per l’attività di laboratorio: 8 euro a bambino (gratuito per l’ adulto accompagnatore).

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro VENERDI’ 12 Gennaio  ore 17.00
Contatti e Prenotazioni:
335 495247 e gea.sottosopra@gmail.com

 


Calendario Eventi

calendario_icona1-200x212

Clicca sull'icona del calendario per visualizzare tutti gli appuntamenti!

Coupon regalo GEA

Coupon regalo GEA

Clicca sull'immagine per maggiori informazioni!

Prossimi eventi

  • Roma e il suo Fiume - 6° incontro
    20 aprile 2018 17:00
  • Il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva
    21 aprile 2018 16:00

Associazione CONTESTI

logo contesti

La GEA si avvale della collaborazione di Contesti, l'associazione fondata allo scopo di organizzare e gestire nel modo migliore le attività didattiche e culturali. Attualmente Contesti si occupa in esclusiva delle visite guidate presso l'Aula Gotica dei SS. Quattro Coronati.

Facebook